Calendari Attività
Attività sportive Attività formative Attività progettuali
Area riservata
buy doxycycline online over the counter buy ventolin online over the counter buy zithromax online


Tesseramento:
2010

Unione Sportiva Acli

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Decreto Sanità

 

11 settembre 2012 - "bene, ma adesso attenzione a sostegni e fondi perché i costi non ricadano sulle famiglie" - così interviene Marco Galdiolo Presidente dell'Usacli, considerando in linea generale assolutamente positiva la maggiore attenzione che viene prestata a queste problematiche che interessano milioni di praticanti attività sportiva ad ogni livello.

 

 

 

Ottima l'idea della dotazione dei defibrillatori e altri dispositivi salvavita che l'Usacli consiglia, raccomanda e sollecita negli ultimi anni anche attraverso campagne nazionali (sul tema chiave della prevenzione e del primo soccorso) e incontri mirati. Niente può fare un defibrillatore se però non c'è qualcuno che lo sappia usare: da qui la necessità di favorire una normativa che sostenga l'attuazione di corsi istruttivi mirati alla conoscenza dell'uso e della manutenzione dei defibrillatori, con l'ausilio di strutture sanitarie o associazioni mediche riconosciute e idonee. Sarebbe altrimenti come avere a disposizione un'autoambulanza senza saperla o poterla guidare ! L'Usacli, grazie all'attento monitoraggio del proprio settore "sport e salute" e attraverso gruppi sanitari convenzionati a volte anche a livello territoriale, ha già promosso questi corsi in tutta Italia che hanno garantito non solo la tutela di molti nostri atleti e sportivi, ma hanno posto al centro dei percorsi territoriali tematiche essenziali nel mondo sportivo, come la responsabilità, la prevenzione, l'educazione sanitaria e l'educazione a stili di vita appropriati, che sono i principali "sostegni" a tutela della salute delle persone, prima ancora di ogni strumento di cura, di primo e pronto soccorso e di ogni terapia.

 

La dicitura "idonea certificazione medica e di linee guida per l'effettuazione di controlli sanitari" seppur indicando la netta volontà di un passo avanti su accertamenti e test sanitari, lascia un po' di incertezza sulla concretizzazione della questione, che va quindi approfondita e definita. Ribadisco comunque il concetto che vale per certificazioni, accertamenti e controlli, come per defibrillatori e strumenti salvavita, che l'energica determinazione di prassi preventive, di tutela e di cura è necessaria tanto quanto la risolutezza nel trovare norme e strumenti di sostegno perché le spese non ricadano in toto sulle famiglie (in particolari quelle più indigenti) così dilaniate dall'attuale momento di crisi economica del Paese. Né sulle vere Società Sportive di base che traggono la loro forza vitale dall'aiuto sistematico di di volontari spesso impegnati in veri e propri interventi nei luoghi del massimo disagio e con soggetti o fasce d'età ad elevato rischio di emarginazione . Ma, soprattutto, affinché non decretino lo svilupparsi di un'opinione diffusa che percepisca lo sport, l'attività motoria e ludico-motoria, quale bene (di salute, di coesione ed inclusione sociale, di prevenzione e tutela, ecc.) marginale o secondario della vita quotidiana in ogni età.

  Archivio "In primo piano"

Ultimo video inserito

PESCARA 2017 - Sport in tour
Archivio Video

Sondaggio