Calendari Attività
Attività sportive Attività formative Attività progettuali
Area riservata
buy doxycycline online over the counter buy ventolin online over the counter buy zithromax online


Tesseramento:
2010

Unione Sportiva Acli

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Angolo del Presidente LE OLIMPIADI di LONDRA per un NUOVO MONDO di PACE

LE OLIMPIADI di LONDRA per un NUOVO MONDO di PACE

Non un sogno ma possibile realtà.


 

Sì, è vero: da appassionato tifoso italiano mi auspico che la prossima tornata olimpica ci regali enormi soddisfazioni sportive e molte medaglie. Ed è altrettanto vero che da parte mia va un deciso “forza azzurri” a tutti gli atleti che ci rappresenteranno a Londra, ringraziandoli a prescindere dal risultato che otterranno. Mi piacerebbe però che le ormai prossime Olimpiadi rappresentino i blocchi di partenza per un nuovo mondo di pace, fondato sui diritti umani, la giustizia sociale, la non violenza, il rifiuto della guerra e del terrorismo

L’appello del Presidente dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite Al Naser alla Tregua Olimpica, tradizione mutata dall’antica Grecia, quando gli eserciti deponevano le armi per tutto il periodo dell’accensione della fiamma olimpica, così come l’auspicio della Risoluzione presentata in ambito CIO da Sebastian Coe e Mario Pescante, non sono sufficienti se non riescono ad andare oltre il valore simbolico ed il tempo limitato della proposta. Le Olimpiadi, il più importante incontro planetario tra popoli, razze, culture e religioni, più che momento per una tregua, sono l’occasione per cominciare a costruire davvero un mondo più pacifico grazie allo sport e ai suoi valori universali. I venti di guerra non si alimentano soltanto col rumore delle armi, ma volano sui comportamenti e le scelte che ogni giorno minano in ogni angolo della Terra la sostenibilità sociale, economica ed ambientale, creando disuguaglianze tra persone che nascono uguali.


E’ questo l’augurio, condiviso con l’amico Alfredo Cucciniello (mio predecessore e attuale responsabile del Dipartimento Nazionale Pace e Stili di Vita) affinché il popolo degli sportivi continui a testimoniare anche in questa occasione, negli impianti e sugli spalti, che pace e giustizia sono possibili: basta volerlo.

Non un sogno quindi, ma possibile realtà !


Marco Galdiolo

  Archivio "In primo piano"

Ultimo video inserito

Kunta Kinte Cup USACLI BN
Archivio Video

Sondaggio